Arturo

senza titolo

Caro ed adorato Arturo,
passano i giorni, i mesi, ma il dolore per la tua mancanza si fa sempre più straziante. Due anni fa ad agosto stavi bene, sembrava che le terapie avessero il sopravvento sulla malattia, ma era solo un illusione, troppo bella, che avevamo tutti…
Ti volevo bene, ti voglio bene e te ne vorrò sempre…

senza titolo

è difficile scrivere qualcosa quì ora che sto tentando di tornare alla “vita normale”, difficile non illudersi che tu stia ancora volando, difficile ripensare all’anno appena trascorso e rendersi conto che non ci sei più e trovare un senso a quello che hai dovuto passare, difficile non farsi prendere dall’angoscia ripensando a tutte le volte che ti ho mentito dicendoti che tutto stava andando bene, che dovevi combattere quando io al tuo posto sarei impazzito. spero mi perdonerai per averti mentito guardandoti negli occhi, in fondo so di aver fatto la cosa giusta e spero di essere riuscito a darti una speranza fino alla fine, in quella vita che non riesco a non considerare ingiusta.quando una persona ci lascia, si tende sempre ad esaltarne i pregi e a trascurarne i difetti, io non voglio farlo, so che ti darebbe fastidio… ti ricorderò sempre con i tuoi pregi e i tuoi difetti, tutti li abbiamo e questo ci rende delle persone uniche e normali allo stesso tempo.ed io ti voglio ricordare così, come una persona normale ma unica…spero che ora starai volando come avresti sempre voluto fare, libero…è difficile trattenere le lacrime pubblicando questi pensieri che non riesco e non voglio togliermi dalla testa…difficile tornare ad una vita normale

addio Artù

arturo

Per Arturo

Ciao fratello
ciao pilota
ciao sorriso genuino, innocente
ciao futuro
ciao nuove avventure.Sono contento
di esser stato sopra le nuvole,
su’ nel cielo con te.

Sopra tutti i problemi,
dove c’è solo il rumore del vento,
dove si vedono le stelle belle,
dove io ti ho visto sorridente e contento.

Laddove siamo passati insieme
sai che non lo dimentico mai.

In questo mondo non è importante essere una roccia.
forte ma fredda.

invece tu sei una stella alpina
sei delicato
sei unico
sei raro
sei un amico
il mio amico.

(Darren Maturi)

la memoria è l’unico paradiso dal quale non possiamo venire scacciati.

(jean paul)

76 Replies to “Arturo”

  1. Ho sempre pensato che un giorno avrei conosciuto tuo fratello. Sono stato due volte ospite a casa tua ma purtroppo non c’era. Lo conosco ora dalla poesia e lo conoscerò ancor di più grazie alla memoria che serbi di lui.

    Giovanni

  2. Ciao Arturo
    ricordo con molta emozione la sera che hai fatto 70km di autostrada di notte con la nebbia soltanto per venirmi a salutare, per stare assieme e parlare di noi, della nostra amicizia, della nostra terra… soltanto per 1 ora…1 ora che non dimentichero’mai.
    buon viaggio vecchio amico

  3. In memoria di Giovanni e Arturo Namuri

    Ahi! Quanto il pensier vagola lontano
    dei dì felici tali quelli mesti e cari
    Par ieri! A giovanni porgere la mano;
    uniti tanti amici ed altri suoi compari.

    Il giorno innanzi al suo eterno andare
    negli aspri lidi d’Africa assolata.
    Ohi noi! Di lì più poté tornare.
    Sposa e madre di lagrimar bagnata.

    Pochi i dì di questo mite inverno
    il dipartirsi d’allor pargolo figliolo:
    con mesti accenti a lui si fa appresso.

    Di mamma e nonno, ruota e perno
    sconsolati lascia in solitario duolo.
    Giacendo unti all’ombra di un cipresso.

    Gino Cherchi

  4. Ciao Artu, purtroppo non ci vedevamo più tanto spesso, ma non credo che il volersi bene si misuri col tempo, cosi come non credo che il tempo cancellerà il tuo ricordo.
    Un saluto da tutti gli amici di Usini

  5. Non dimenticherò mai le avventure e le risate insieme. Hai lasciato un solco nel mio cuore. Addio caro amico mio.

  6. Meraviglioso vederti così: sorridente, baciato dal sole, in aereo.Grazie Francesco.
    Sei parte della mia vita, e sarai per sempre nel mio cuore.
    Arrivederci dolce Arturo
    m

  7. Caterina, Francesco… un mese è passato sopra noi… quel tempo che mano mano che passa sembra rendere le cose sempre più sbiadite. E’ il momento dei ricordi profondi… è il momento dell’odore delle sue cose… è il momento in cui tutte le emozioni vi vengono dentro il corpo e vanno a mettersi lì dentro nel profondo. E’ anche il momento dove probabilmente vi state ancora più rendendo conto conto di quale importanza, di quale grandezza possa aver espresso il “nostro” Arturo. Parlo in proposito del “nostro”. Io l’ho conosciuto su una moto, con altri come noi… era un grande… ma ho sentito persone con le quali ha con diviso altissimi cieli e nuvole… persone che hanno condiviso grandi serate… Lui è sempre in ognuno di noi… in ogni volo… in ogni serata… e ogni volta che andrò in moto lui sarà con noi… e sarà sempre il migliore…

  8. e’ bello vedere che hai tante persone che ti vogliono bene e ti ricordano grande Arturo; ogni volta che stacco le ruote da terra fammi un favore siediti al mio fianco e se sto’ per fare una cavolata sussurrami nell’orecchio……. ciao

  9. Ciao riservato e dolcissimo amico, grazie dei preziosi momenti che abbiamo condiviso e grazie sopratutto dell’amore fraterno che hai donato al tuo migliore amico.

    Giò

  10. Caro Arturo,
    ci hai lasciato un vuoto incolmabile.
    Tutti noi ti ricordiamo con stima e affetto.

    Buon Viaggio, amico.

    Ciao

  11. Caro Francesco
    mi conforta il pensiero che Arturo abbia avuto vicino una persona come te.
    L’hai capito, aiutato, confortato e soprattutto lo hai amato incondizionatamente come lui si meritava.
    Diventa insopportabile l’idea di tornare ad una vita ‘normale’…
    Ti abbraccio

  12. ciao arturo, Tu che ormai voli sopra le nuvole, Tu che eri e sei amato da tutti perchè di sicuro eri una persona spciale, quella stessa che ha lasciato noi tutti a combattere con le miserie del mondo in mezzo a guerre e calamità di ogni genere, Tu che sei stato la vittima della fatalità, Tu che hai lasciato nello sconforto più buio i tuoi cari gli stessi che continuano ad amarti più di prima e che nessuna consolazione li conforterà mai. Tu che ormai sei al di sopra di tutto, veglia e allevia le pene di una mamma che non trova pace per quel Tuo viaggio che non ha ritorno.

  13. Caro Francesco,
    sono Marina, madre del tuo amico Giovanni. Più e più volte sono tornata nel tuo sito, la bellissima foto di tuo fratello mi è divenuta familiare, come se l’avessi conosciuto; la tua poesia e quanto ultimamente hai scritto mi hanno profondamente commossa. Con grande affetto ho scritto queste parole per Arturo e per te:

    Solo una foto,
    ma c’è la vita dentro,
    quella degli occhi liberi
    e del sorriso luminoso di un ragazzo.
    Deve volare alto chi,
    forte, vuole udire la parola
    di quel sorriso,
    chi vuole afferrarla,
    preziosa, come un dono.
    Tu, invece, Francesco, sei con lui
    e il suo dono è tuo.
    Quando, sfinite, le ore del dolore
    scioglieranno l’abbraccio che ti lega
    e chiari vedrai e limpidi
    rifiorire i tuoi mattini,
    la sua vita sarà una con la tua
    e non sarai più solo.
    Così l’amore fraterno che vi lega
    compiuto avrà la sua ragione,
    di mutar dolore e morte
    in nuova vita.

  14. Se tu non parli
    —————————————
    Se tu non parli
    riempirò il mio cuore del tuo silenzio
    e lo sopporterò.
    Resterò qui fermo ad aspettare come la notte
    nella sua veglia stellata
    con il capo chino a terra
    paziente.

    Ma arriverà il mattino
    le ombre della notte svaniranno
    e la tua voce
    in rivoli dorati inonderà il cielo.
    Allora le tue parole
    nel canto
    prenderanno ali
    da tutti i miei nidi di uccelli
    e le tue melodie
    spunteranno come fiori
    su tutti gli alberi della mia foresta.
    ——————————————-
    Rabindranath Tagore
    ——————————————-
    Ciao Arturo
    che il tuo amore come in vita,continui a splendere su tutti.

  15. Grazie per la bellissima foto.
    Per una persona speciale come poche.

    Buon Viaggio ancora una volta

  16. con il tuo modo di fare garbato, con la tua educazione, entravi in punta di piedi nella vita delle persone per poi lasciar di te un piacevole ricordo indelebile……arrivederci Arturo

  17. Sono passati i mesi caro Arturo, ma rimani sempre nel nostro cuore.
    Ci hai donato tanto in questi anni, col tuo sorriso, la tua dolcezza, la tua umiltà, la tua discrezione.
    Voglio credere che tu ci stai guardando da dove sei..e ti voglio ricordare come in questa bella foto.
    Grazie per quanto ci hai donato anche se non lo sapevi.
    Non ti dimenticheremo mai.

  18. Ciao Arturo,
    più di qualche mese è ormai trascorso da quando sei decollato per il tuo volo più alto, e il tuo ricordo è sempre tanto vivo.
    Ti ho conosciuto nei giorni tristi dei ricoveri in ospedale quando facevi terapie devastanti, al limite della sopportazione.
    Combattevi in silenzio la malattia, tenendoti tutta l’angoscia in te: mai una parola cattiva, mai uno sfogo di rabbia, mai una lacrima palese, mai una chiamata in più per paura di disturbare.
    Quanta bontà e dolcezza nei tuoi occhi…
    Quanto dolore, tristezza e paura sempre nei tuoi occhi…
    Ma per farli illuminare, bastava chiederti della tua terra e soprattutto del tuo lavoro: allora si che per pochi minuti la malattia era vinta! Sapevi trasmettere tutto l’amore, la passione, l’entusiasmo e la gioia per quello che per te era molto di più di un lavoro: era la libertà!
    Le cure purtroppo, non sono riuscite a ridarti questa libertà; il Cielo ti aspettava con troppa impazienza!
    Ora, sii tu paziente, non stancarti di sorriderci. Stai vicino soprattutto alla tua mamma e a Francesco che nei mesi di malattia si sono presi cura di te in maniera ammirevole. Abbi pietà del grande vuoto che hai lasciato.
    Grazie per averti conosciuto, restami amico e aiutami nella fatica del quotidiano per meritare un giorno di venire anch’io dove ora tu sei..
    Non ti dimenticherò mai
    Sei stato tanto dolce alla terra: ora ti sia dolce il Cielo!

    Barbara

    Dio del fuoco,
    usa la tua fiamma solo per ripulire
    la sua anima dalle scorie del dolore
    e spingila nell’alto dei cieli

    Dio della terra
    regalagli una bicicletta
    e lascialo pedalare senza fretta
    lungo i giardini del tuo Eden

    Dio dell’acqua
    non abbandonarlo al freddo e al gelo,
    abbraccia e riscalda il suo corpo
    nelle terme più calde che hai

    Dio del vento
    scompiglia i suoi capelli,ma con dolcezza
    come fosse una nostra carezza

    Dio del Cielo,
    tu sai benissimo quanto Arturo amasse le tue nubi,
    ora rivelagli ancora di più i misteri, la gioia, la serenità e i mille colori e profumi che essi contengono

    Dio della Misericordia
    ora che è accanto a Te, stringilo forte e dai a noi la
    certezza di sapere che la nostra sofferenza non è vana

  19. Ciao Arturo! Ti scrivo oggi, esattamente sei mesi dopo l’ultima volta che ti ho visto, ancora con lo stesso dolore che ho provato allora. Ma anche con la stessa gioia di averti conosciuto, di aver incontrato nella mia vita una persona speciale come te. Si dice che finchè il ricordo di qualcuno continua a vivere nella memoria e nel cuore di chi rimane, è come se non se ne fosse mai andato. Ecco …, penso che tu rimarrai sempre qui tra noi! Arrivederci amico!

  20. Ciao Arturo, ci hai lasciato cosi’ come al tuo solito nella massima discrezione, senza quasi voler dare fastidio a nessuno, hai lasciato un grosso vuoto ed il il fatto che tu fossi tanto distante e distaccato dal resto del tuo mondo non riesce comunque a colmarlo. Mi consolo di ricordi fatti di cazzate e gioventu’ e della cosapevolezza che ora hai finalmente smesso di soffrire. Ora potrai fare quello che hai sempre amato o per lo meno mi piace immaginarti così. Volare. Ci mancherai.

  21. un anno… per Caterina e Francesco, perché Arturo sa già quello che ho dentro… l’iniziale incredulità mista ad angoscia che sembra far prevalere un senso di solitudine. Eppure Arturo è sempre davanti, lo sguardo che si incrocia ad una sua foto..quello sguardo mite, rispettoso ma forte e fiero, con il quale passare bellissimi istanti a dialogare della vita, la nostra terrena e la Tua… lassù nei tuoi cieli altissimi.. nella tua libertà. E’ questo il primo anno senza averTi fisicamente con noi, ed il pensiero si rivolge costantemente a Caterina e Francesco… all’anno passato per loro… un concentrato di emozioni e di ricordi indelebili… inconsciamente di attese per un tuo ritorno fra chi ti ama… in questo arco temporale che sembra essere volato in un soffio Tu ci hai fatto capire che bisogna vederTi così..non un ricordo, ma una presenza certa che ci guida e che assiste e protegge i tuoi cari in ogni loro azione… è questo che vogliono e che vogliamo…è questo che vuoi Tu… e sarà queto che ci unirà tutti… vicini a Caterina e Francesco… grazie di tutto

  22. ciao artu. continuo a vivere nella mia memoria e nel mio cuore i bellissimi momenti passati insieme ti voglio un bene dell’anima.

  23. Ciao.Caro Arturo,non potrò mai dimenticare il tuo sorriso(soprattutto quando sgommavi di brutto in moto).Come posso dimenticare i giri che abbiamo fatto.Ogni volta mi ripromettevo di non salire più sulla moto perchè un po di fifa c’è l’avevo.Ma alla fine mi convincevi sempre.spero solo di essere stato per te un buon amico.

  24. quanti eventi sono passati davnti a questi due anni quasi trascorsi…chissà cosa pensi…a volte me lo chiedo incosciamente ed allo stesso modo mi sembra quasi di poter scambiare delle mie opinioni con le tue. Ma sì, mi piace crederlo e mi convinco che tu sia sempre lassù nei tuoi cieli azzurri, con il tuo calore che speri possa arrivare ai cari con i quali il filo non si spezzerà mai!!
    La tua casa, gli occhi di Caterina, i modi di Francesco parlano di te e di quello che sei stato…per tutti…UN GRANDE!

  25. Ciao Artù,
    entro spesso qua dentro e ogni volta scappo via; leggo, piango e … mi manchi.
    Dopo due anni trovo il coraggio di lasciarti un mio pensiero ma non è facile
    Il dolore è grande e immutabile, basta solo un pensiero per farlo rivivere come quel giorno. Ogni cosa che è legata a te riporta alla mente bellissimi ricordi di una vita che troppo presto si è affacciata all’Eternità; sei nella scia bianca lasciata dall’aereo, nel rombo di una moto, nelle belle giornate di primavera… il ricordo toglie il respiro, viene voglia di urlare, è tutto troppo assurdo e l’unico sollievo sono le lacrime che bagnano i nostri cuori che ancora piangono un figlio, un fratello, un nipote e un cugino unico.
    Non esiste consolazione per un dolore così e se il tempo può rimarginare le ferite di sicuro non ha il potere di cancellare le cicatrici.
    Da quel giorno la mia, la nostra vita è cambiata e con il coraggio che hai avuto nell’affrontare la malattia, con la voglia di averci vicino in quei momenti terribili hai lasciato un grande esempio: solo insieme alle persone che ami si ha la forza di combattere, grazie al loro affetto abbiamo il sostegno che ci serve per affrontare le difficoltà e avere anche il coraggio di morire.
    Te lo saresti mai immaginato Artù? Hai veramente lasciato un segno profondo.
    Il grande amore che ci lega a te è troppo forte per essere spezzato dalla morte e, anche se non ti vedo, sento che il Signore non ti ha allontanato da noi.
    Ti sei portato dietro un pezzo del mio cuore e volentieri te lo lascio, perché possa avere con te solo il mio grandissimo affetto e così ti rimanga nascosto l’infinito dolore che ho dentro.
    Mi consola una cosa: quando Dio vorrà ci rivedremo quindi a…Dio Artù!

  26. Arturo….sono passati due anni dal Tuo ultimo decollo…..ma per noi non ci hai mai lasciato….la tua sensibilità, bontà d ‘animo, simpatia, onestà morale ed intellettuale ,professionalità ,altruismo e dedizione al lavoro che amavi ci sono sempre di esempio….old soldiers never die, they simply fade away…..

  27. ciao compagno il tempo passa ma certe ferite rimangono,
    a volte il silenzio e’un buon motivo per isolarsi dal resto del mondo, ma infondo no ne cosi.pensa che tutte le volte che vedo la nebbia mi ricorda una frase non vedo l’ora che arrivi l’estate .t.v gran bene ciao

  28. caro Arturo ,sono passati due anni da quando sei partito per il tuo ultimo volo, forse il più bello…. ma è molto difficile crederci!!! il quotidiano è lungo e difficile senza te .Alzo lo sguardo al cielo e penso che tu dall’alto ci veda e vegli su di noi ,ma l’angoscia ha il sopavvento e quella serenità che si è p rovata svanisce subito come l’aereo che passa su di noi. hai avuto tanta forza nella tua malattia adesso quella forza la devi dare a noi che ti abbiamo tanto amato.Ciao adorato Arturo

  29. Caro Arturo
    ogni tanto ti vengo a cercare qui, vedo che non sono solo e mi rincuora un po’, l’emozione e’ la stessa. Sarai sempre con tutti noi.
    Viaggero’ per molte ore nei prossimi giorni, nei cieli che attraversero’ spero che tu sia con me a farmi un po’ di compagnia…oltreche’ per vigilare sui tuoi colleghi di cabina!!
    ciao Artu’
    FF

  30. Non so perche ma in questo istante mi sei venuto in mente ed allora son passato a salutarti, vedere quella foto a me fa sorridere, è lo stesso sorriso che avevi quando stavi per combinarne una delle tue accompagnato naturalmente da michele e marco.Ciao artu a presto

  31. porto il tuo cuore con me , lo porto vicino al mio ovunque vada,qualunque cosa faccia,non ho paura di niente perchè tu sei con me.

  32. ciao
    come sappiamo noi due,anche se so che non dimentichi,hai in affido mia figlia. lei sta crescendo quindi non perderla di vista. vegliala sempre..

  33. Ciao Arturo dopo due anni il tuo ricordo si fa ancora sentire e alla fine ci accompagnerai fino alla nostra fine del nostro viaggio.
    Ti sono vicino e so che ora fai parte del tutto.

  34. Non riesco a comprendere ancora cosa è successo, perché te ne sei andato…………Ogni volta che passo davanti alla finestra della tua camera affiorano tanti ricordi e…….tanta tristezza.

  35. Ciao Arturo!
    ieri notte, in una delle nostre “veglie notturne”, parlavamo della tua bella persona..animo mite e riservato, sorriso dolce, sguardo penetrante e comunicativo..
    Ti ho conosciuto solo nel periodo più difficile e doloroso della tua vita eppure, il tuo modo di affrontare la sofferenza mi ha lasciato un grande segno nell’anima.
    Non volevi morire, volevi tornare a volare!
    ed è così che ti immagino lassù… libero e sorridente che sorvoli su tutti noi

  36. oggi è il tuo 40 compleanno, da 4 anni sei lassù in un mondo di luce, difficile per noi credere il contrario… non è facile accettarlo… ma quando l’angoscia si fa sentire più forte, cerchiamo di pensarti su un aereo in volo! Felice e sereno come lo eri sempre quando partivi per un turno…

    Buon compleanno dolce Angelo, stammi vicino…

  37. solo oggi a distanza di tanto tempo trovo la forza per dirti che è stato bello conoscerti,averti come compagno di classe e come amico, ma soprattutto ricordo il nostro amore per il volo,tu ala fissa, io ala rotante ma sempre un’unica grande passione volare in alto nel cielo senza confini liberi di sognare di ridere e scherzare.così ti voglio ricordare grande arturo namuri.scusami per il ritardo ma è stata dura saperlo da altri,veramente dura.

  38. quattro anni che non sei più con noi….il dolore per la tua mancanza è sempre più profondo….sei in tutti i nostri pensieri ….sento che ci sei vicino…ti vogliamo bene….

  39. NON é né spento né lontano, ma vicino a noi,felice e trasformato,senza aver perduto la bontà e la delicatezza del suo cuore…

  40. quattro anni da oggi ti salutavo…per sempre!!!! Il mio cuore non lo ha mai fatto perchè ci sarai per sempre…

  41. dall’addio di 4 anni fa alla certezza della tua presenza fra le persone che ti vogliono bene…dimenticarti è impossibile ma averti presente nei pensieri è bellissimo e confortante…grazie

  42. E si, oggi abbiamo parlato di te. Ale si sposa, io ti avrei voluto al mio matrimonio. Un abbraccio forte anima su anima.

  43. sto rientrando da pratica di mare in sardegna sono a 10.000 piedi,intorno a me solo qualche nuvola e tanto mare,è bello pensarti a fianco a me e sentirti dire:”ma come fai a volare su questa specie di frullatore”grazie ancora per tutto.

  44. Ciao Artù ,che angoscia non averti più con noi….più passa il tempo e più si sente la tua mancanza…tutti i pensieri sono rivolti a te anche se a volte ti vooglio pensare in volo…poi sprofondo nella più cupa disperazione della realtà. Il mio amore per te non avrà mai fine.Il tuo bel sorriso è sempre com me…..

  45. il tuo pensiero mi fà tanto male ….non voglio pensare che non sei più tra di noi…ma sei sempre lì…non ti posso rimuovere….sono io che non lo voglio…

  46. sarai sempre nel mio cuore Artu,principe nell’ anima come pochi..ti ricordo con il tuo sorriso timido,sguardo basso imbarazzato ma subito pronto ad alzare gli occhi e a fare un gran sorriso puro e sincero che rivedo solo nei miei bambini.
    Grazie di tutto,ti sento sempre vicino e mi mancherai sempre mio grande Amico.

  47. Buon natale…ciao esaurito,ogni tanto in qualche chiaccherata ci ricordiamo delle tue malefatte 😀 almeno ci facciamo 2 risate quando ci ricordiamo cosa tutto combinavi

  48. Buongiono ,caro Angelo mio,sono 5 anni che sei andato via,

    ti sento sempre con me ,ogni attimo ,ogni secondo,ancora mi sembra impossibile che tu non ci sia !!!Forse non approvi un certo comportamento mio,ma tu non ci sei più a darmi quella spinta che ogni tanto ci voleva….lo sai bene cosa voglio dire !!!Sei sempre nel mio cuore ,tutto è rivolto a te ….mi manchi tanto tanto ….ti voglio bene …ti voglio un mare di bene…con me sempre mio adorato Arturo.

  49. Caro Arturo io non ti ho conosciuto bene come altre persone ma ti assicuro che hai lasciato in me un segno profondo, la tua personalità così bella e così semplice, in un mondo fatto di superficialità e arroganza non passava certo inosservata…hai lasciato in tutti qualcosa di indescrivibile e di speciale… spero che la tua mamma e tuo fratello, sapendo quanto nella tua vita terrena sei stato amato, riescano ad avere un pò di conforto al loro immenso dolore. Un bacio.

  50. Caro Arturo, quanti perché senza risposta !Mi manchi sempre di più.Il tuo sorriso timido , le tue paure,le tue emozioni,le tue partenze,le tue confidenze. …tutto parla di te. ….il mio amore per te non avrà mai fine…M

  51. 2 Settembre …iltuo sesto compleanno lassú…auguri Angelo mio. …………………Tante cose ti vorrei dire ma le tengo nel mio cuore.

  52. Caro Arturo ,il 31 ottobre Gero è stato ordinato sacerdote e il 31 Novembre la 1 Messa, giornate intense di commozione e ricordi ma tu eri sempre con noi anche se il tuo ricordo era più struggente …ma abbiamo cercato di rendere queste giornate indimenticabili per Gero e per noi più serene …sicuramente ti sei fatto una risata quando hai visto Rosa che portava Gero in corteo con una decapotabile .. addobbata di nastri bianchi!!!! Al tuo ricordo di Gero in chiesa c’è stato un applauso grande ….ti volevano bene e non ti hanno dimenticato…. Angelo Mio mi manchi sempre di più…..cosa darei per poterti abbracciare e dirti quanto ti voglio bene….ma credo che da lassù mi veda e mi senta….

  53. Caro Arturo,
    È passato tanto tempo dall’ultima volta che ti ho scritto sul tuo sito.
    Ho voluto farlo perché non ti dimenticheremo mai, nemmeno se gli anni passano.
    Sei un Angelo Custode come lo sei sempre stato. Ti avrei voluto conoscere meglio per apprezzare ancora di più il tuo essere speciale in questo mondo a volte ingiusto.
    Guardaci ogni tanto ma sento che lo fai e sorridi …CM

  54. Ciao Arturo,

    ricordo sempre la vacanza passata insieme ad Otranto. 15 anni 2 motorini, siamo diventati amici e per giorni abbiamo scarrozzato in lungo e in largo. Quanti momenti ho davanti agli occhi vivissimi.
    Un paio di anni dopo i giorni a casa tua in Sardegna, e finalmente la moto!
    Ci siamo rivisti tanto tempo dopo, che bello! Era un addio ma non lo sapevamo.
    Ti voglio bene.

  55. Arturo amigo de infancia en Panamá acabo de buscarte en Internet y me encuentro con esta noticia.. Dios tenga en la gloria y seras recordado los momentos de nuestra juventud vivimos en Panama con mucho cariño.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *